• 9416 registrati
  • 1 oggi
  • 22 questa settimana
  • 541 questo mese
  • Ultimo: manu.luciani
Mariposa school Training Manual - Capitolo 11 Come insegnare a formulare richieste con l'uso dei segni (Mand) Stampa E-mail

Traduzione a cura di Chiara Dabusti – Revisore: Alessandra Solito

 

Mariposa School - Training Manual Italiano iocresco_Cap11 Una volta stabilito che il linguaggio dei segni è la forma di risposta che deve essere usata con il bambino, sarà utile che tutte le persone che lavorano con quel bambino seguano la stessa procedura per istruirlo sull’uso dei segni.

Appropriate sollecitazioni e attenuazioni delle sollecitazioni assicureranno al bambino l’apprendimento di nuovi segni senza troppa frustrazione, consentendo l’uso di segni che dovranno essere fortemente abbinati a rinforzi.

Spesso per formulare le prime richieste è utile insegnare con l’aiuto di oggetti costituiti da o che possano essere divisi in piccoli pezzi, il che infatti permette di avere molteplici opportunità di fare pratica con i nuovi segni e offre al bambino la possibilità di lavorare con più oggetti,proprio mentre sta apprendendo nuove abilità nel fare segni autonomamente. Se gli oggetti che il bambino desidera non si dividono in piccoli pezzi, sarà importante insegnare al bambino a rinunciare ad un oggetto di rinforzo in modo da avere più opportunità di fare pratica. Per fare questo chiedete l’oggetto al bambino quando lo tiene in mano. Se il bambino non vi consegna l’oggetto, portateglielo via e restituiteglielo immediatamente. Se il bambino inizia ad urlare, piangere o manifesta altri comportamenti inappropriati quando gli viene preso l’oggetto, giratevi, ignoratelo o iniziate a contare fino a quando il bambino non rinuncia ai comportamenti negativi. Allora promptate il segno e restituite l’oggetto al bambino. Continuate fino a quando il bambino non vi restituisce l’oggetto a richiesta. Non appena ve lo consegna, rinforzatelo molto e permettetegli di tenere l’oggetto per più tempo. Fate ripetuti tentativi durante la sessione e aggiungete gradualmente altri compiti tra il momento in cui vi restituisce l’oggetto e quello in cui ve lo richiede.

Mariposa School - Training Manual Italiano iocresco_Cap11_2Alcuni oggetti che il bambino desidera non avranno segni standard. In questo caso si può inventare un segno. Bisogna assicurarsi che tutte le persone che lavorano e interagiscono con il bambino conoscano i segni che lui usa per potere rinforzarli continuamente. I segni possono essere inventati o modificati se il bambino è incapace di eseguire i movimenti corretti dei segni standard. Quando si inventano dei segni, cercate di utilizzare qualcosa che è “iconico” o che somigli all’oggetto che il bambino richiede.

Prima di provare ad insegnare ad un bambino ad indicare un oggetto per richiederlo, sarà importante accertarsi che voglia realmente quell’oggetto in quel momento. (Establishing operation, operazioni stabilizzanti). Il che è possibile se si vede il bambino fissare l’oggetto, cercare di avvicinarsi o di guidare la vostra mano verso un oggetto. Si può provare anche offrendogli una estremità dell’oggetto o giocando per un po’ insieme al bambino con questo oggetto.

Ci si deve assicurare di abbinare sempre la parola con il segno e con l’oggetto stesso. Il nome dell’oggetto deve essere detto

1)    ogni volta che si stimola il segno

2)    ogni volta che il bambino produce il segno e

3)    ogni volta che il bambino riceve l’oggetto.

Se il bambino si avvicina a qualcuno e produce molteplici, segni è importante che queste richieste “concatenate” non vengano rinforzate. In altre parole, il bambino non dovrebbe avere l’oggetto. Il bambino deve ricevere l’oggetto solo quando fa un unico segno. Per essere sicuri di ottenerlo, si deve produrre lo stimolo e poi interromperlo. Per esempio, se il bambino si avvicina ed utilizza tre segni consecutivi, non consegnategli nulla. Se sapete cosa vuole, stimolate il segno, poi chiedete “Cosa vuoi?” per ottenere un segno autonomo prima di dargli l’oggetto. Se non siete sicuri di cosa desidera, mostrategli alcuni dei suoi oggetti preferiti. Appena individua quello che desidera, stimolate il segnale e poi chiedete “Cosa vuoi?” per ottenere una risposta non indotta.

Cosa fare se il bambino non riesce ad imitare il movimento corretto?

1)    Aiutare il bambino a produrre il segno attraverso prompt fisici. Manipolate fisicamente la/e mano/i del bambino per produrre il segno.

2)    Dite il nome dell’oggetto mentre aiutate il bambino a produrre il segno attraverso prompt fisici.

3)    Ripetete il nome dell’oggetto quando lo consegnate al bambino.

4)    Fornite più opportunità al bambino di richiedere l’oggetto.

5)    Attenuate lo stimolo manuale appena cominciate a sentire che il bambino muove da solo la sua mano. Appena il bambino produce il segno autonomamente, è spesso utile attenuare gli ultimi passaggi oppure alleggerire il tocco.

6)    All’interno del programma, insegnate al bambino ad imitare altri movimenti, in modo tale da avere l’occasione di insegnare nuovi segni attraverso l’imitazione, una stimolazione poco invasiva.

 

Cosa fare se il bambino riesce ad imitare il movimento corretto in risposta a un’ingiunzione del tipo “fai questo”, ma non quando viene pronunciato il nome dell’oggetto mentre lo si segnala?

1)    Dite ”Fai questo” e fate il segno.

2)    Pronunciate il nome dell’oggetto e ripetete il segno. Il bambino dovrebbe imitarlo dato che ha già fatto lo stesso movimento.

3)    Pronunciate il nome dell’oggetto quando lo date al bambino.

4)    Aggiungete gradualmente altri compiti tra l’esercizio di imitazione e la prova indipendente, fino a quando il bambino avrà imparato ad imitare il segno se si pronuncia il nome e si modella il segno.

 

Cosa fare se il bambino riesce ad imitare il segno quando viene pronunciato il nome dell’oggetto e il segno viene riprodotto?

1)    Dite il nome dell’oggetto mentre producete il segno.

2)    Il bambino fa il segno. Non appena il bambino lo fa, dite il nome dell’oggetto.

3)    Fate un esperimento di trasferimento. Chiedete “Cosa vuoi?”.

4)    Il bambino ripete il segno. Dite il nome dell’oggetto appena il bambino lo indica

5)    Dite il nome dell’oggetto mentre lo date al bambino.

6)    Aggiungete gradualmente altri compiti tra l’esercizio di imitazione e la nuova risposta alla domanda “Cosa vuoi?”, fino a quando il bambino sarà capace di rispondere senza il modello.

 

Cosa fare se il bambino riesce a fare segni per chiedere l’oggetto, ma solo se gli si chiede “Cosa vuoi?”

(Mentre noi vogliamo che il bambino impari a rispondere a questa domanda, non solo se gli chiedono cosa vuole. Una “pura richiesta” nasce solo dal  desiderio del bambino per l’oggetto)

1)    Chiedete “Cosa vuoi?”.

2)    Il bambino produce il segno per il nome dell’oggetto. Dite il nome dell’oggetto non appena il bambino produce il segno.

3)    Date al bambino un parte dell’oggetto poi guardatelo in modo da incoraggiarlo.

4)    Se il bambino ripete il segno, dategli una grande quantità dell’oggetto.

5)    Se il bambino non ripete il segno, dategli uno stimolo parziale muovendo le vostre mani nella posizione del segno ma non completamente. Quando il bambino esegue il segno, dite il nome dell’oggetto e dateglielo. Attenuate gradualmente il vostro stimolo imitativo.

 

Cosa fare se il bambino riesce a fare segni per chiedere l’oggetto ma solo se l’oggetto è presente?

(Vogliamo che il bambino sia in grado di chiedere cose che non può vedere)

1)    Il bambino indica un oggetto.

2)    Dite il nome quando il bambino fa il segno e ripetetelo quando date al bambino una piccola parte dell’oggetto.

3)    Mettete l’oggetto fuori dalla visuale e aspettate che il bambino ripeta il segno.

4)    Spostate gradualmente l’oggetto in un posto differente. Lasciate che il bambino guardi mentre voi spostate l’oggetto. Date al bambino una maggiore quantità dell’oggetto quando lo richiede se non lo vede.

 

Cosa fare se il bambino riesce a fare segni per cose che vede o non vede ma non presta attenzione prima di produrre il segno?

(Se il bambino sta facendo segni e nessuno risponde, potrebbe smettere di fare segni perché non sono rinforzati. Vogliamo che il bambino impari a catturare l’attenzione di una persona prima di eseguire/produrre il segno)

1)    Servitevi di due istruttori. Il primo istruttore tiene l’oggetto desiderato ma si allontana dal bambino.

2)    Il secondo istruttore stimola il bambino a toccare il braccio del primo istruttore. Mentre lo fa, il primo istruttore si rivolge al bambino e gli chiede “Cosa vuoi?” (oppure lo incoraggia con lo sguardo o ancora gli dà una cenno di conferma dicendo “si?”, se il bambino è capace di fare richieste senza ascoltare la domanda).

3)    Il bambino fa un segno per richiedere l’oggetto. Il primo istruttore dice il nome dell’oggetto mentre glielo dà.

4)    Attenuate gli stimoli del secondo istruttore fino a quando il bambino chiama autonomamente il primo istruttore dandogli dei colpetti o toccandolo.


 Durante l’insegnamento, assicuratevi di stimolare il bambino. Se non risponde entro 2 o 3 secondi allora attenuate lo stimolo: tranquillizzerà il bambino e ne limiterà la frustrazione.

 

icon Cap11 - Come insegnare a formulare richieste con l uso dei segni (Mand) (168.08 kB)

 

Disclaimer - Avviso

Si ringrazia Mariposa School per aver concesso la libera traduzione e pubblicazione di questo manuale.

Questo documento è stato tradotto da soggetti non direttamente collegati alla Mariposa School, Mariposa non garantisce o assicura che I contenuti tradotti rappresentano con accuratezza l’originale.

the document was translated by a party unrelated to Mariposa and as a result, Mariposa makes no guarantees or assurances that the translated content accurately represents the original.

Il manuale completo originale è scaricabile al link: Training Manual – Entire Manual

 

Bacheca Annunci - offerte e richieste di terapisti, supervisor, logopedisti, educatori, etc.

Contenuto CittàCurriculum Data
nopic

ricerca educatore ( / Richiesta terapista)

salve sono Anna, mamma di un bambino di 3 anni e mezzo con autismo ad alto funzionamento sono alla...
Mozzanica
01-12-2016
da Anna De Gregorio
15 visite
nopic

ricerca educatore ( / Richiesta terapista)

Salve sono Anna, mamma di un bambino autistico ad alto funzionamento. il bambino deve incominciare...
Mozzanica
01-12-2016
da Anna De Gregorio
9 visite
nopic

Terapista A.B.A disponibile su Milano e Provincia ( / Offerta terapista)

Mi offro come terapista A.B.A per le seguenti zone: -Milano -Pioltello - Cernusco sul Naviglio -...
Milano
Curriculum: Scarica file
29-11-2016
da rosa.greco
50 visite
nopic

CORSO RBT TECNICI COMPORTAMENTALI CERTIFICATI ( / Eventi)

L'ASSOCIAZIONE LA FABBRICA DEL CUORE - AMICI PER L'AUTISMO - ONLUS ORGANIZZA un corso di formazione ...
ROMA
28-11-2016
da arici
65 visite
nopic

CERCASI – EDUCATRICE TERAPISTA ABA ( / Offerta terapista)

CERCASI – EDUCATRICE TERAPISTA ABA con esperienza per bambino di 4 anni - PADERNO DUGNANO(MILANO) ...
Paderno Dugnano (MI)
Curriculum:
27-11-2016
da Lev
52 visite
nopic

Richiesta terapista Cernusco sul Naviglio (Milano) ( / Richiesta terapista)

Cercasi terapisti ABA preferibilmente con esperienza e formazione e con tanta motivazione. Nostro f...
Cernusco sul naviglio (MI)
23-11-2016
da abapertommy
66 visite
nopic

Psicologa dello sviluppo approccio cognitivo comportamentale ( / Offerta terapista)

Buongiorno, sono una psicologa dello sviluppo e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale in formazio...
Mantova
Curriculum: 21-11-2016
da chiara.muliari
76 visite
Psicologa dello sviluppo e dell

Psicologa dello sviluppo e dell'educazione ( / Offerta terapista)

Sono una Psicologa dello Sviluppo e dell'educazione. Sono specializzata in autismo infantile, temati...
FIRENZE
Curriculum:
19-11-2016
da dottoressaroberta
117 visite
nopic

materiale per sessione ABA ( / Offro/vendo materiale)

Salve, mi chiamo Irene Aru sono mamma di un bambino autistico. Ho creato una pagina facebook “MAT...
olbia
17-11-2016
da irene aru
377 visite
nopic

psicologa,Educatrice,Terapista aba ( / Offerta terapista)

Psicologa, Psicoterapeuta, Educatrice e terapista aba offre la propria collaborazione per terapie ab...
Bari
Curriculum: 17-11-2016
da Rosilda
95 visite
nopic

CERCASI URGENTEMENTE TERAPISTA ( / Richiesta terapista)

si ricerca terapista ABA a domicilio, anche da formare, per 1/2 bambini residenti a Ladispoli (RM). ...
Ladispoli (RM)
17-11-2016
da anna.pepa
75 visite
nopic

Psicologo a domicilio ( / Offerta terapista)

Psicologo con esperienza ventennale disponibile al vostro domicilio su appuntamento per: Sostegno e...
Rimini
Curriculum: 16-11-2016
da gerrani
76 visite
nopic

Psicologo a domicilio ( / Offerta terapista)

Psicologo con esperienza ventennale disponibile al vostro domicilio su appuntamento per: Sostegno e...
Rimini
Curriculum: 16-11-2016
da gerrani
76 visite
nopic

terapista/educatore ABA ( / Richiesta terapista)

Cercasi urgentemente terapista ABA già formato oppure persona con predisposizione a lavorare/giocar...
Imola
15-11-2016
da Michileo
98 visite
nopic

Educatore ( / Offerta terapista)

Educatore con laurea magistrale in Scienze della Formazione, operatore ABA in formazione (Master ABA...
Nuoro
Curriculum: Scarica file
10-11-2016
da Osvaldo
114 visite
nopic

Cercasi - TERAPISTA ABA ( / Richiesta terapista)

Cercasi – PADERNO DUGNANO (MILANO) – TERAPISTA ABA-VB con esperienza, per bambino di 4 anni. Richie...
Paderno Dugnano (MI)
10-11-2016
da Lev
133 visite
nopic

Psicologa, terapista ABA, tutor professionale DSA ( / Offerta terapista)

Offre la propria disponibilità alle famiglie della provincia di Trapani e Palermo. Eseguo terapie A...
Alcamo
Curriculum: Scarica file
09-11-2016
da elena.cusumano
124 visite
nopic

Psicologa Psicoterapeuta ( / Offerta terapista)

Psicologa Psicoterapeuta, con esperienza nell’ambito dei Disturbi dello Sviluppo, dello Spettro Auti...
Roma
Curriculum:
07-11-2016
da monicabalderi
164 visite
nopic

materiale per sessione aba ( / Offro/vendo materiale)

Salve, mi chiamo Irene Aru e sono mamma di un bambino autistico. Ho creato una pagina facebook ,mat...
olbia
06-11-2016
da irene aru
319 visite
nopic

Marco ( / Richiesta terapista)

Siamo due genitori alla ricerca di terapisti ABA preferibilmente con esperienza e formazione e con t...
Cernusco SN (MI)
04-11-2016
da abapertommy
167 visite
Le informazioni fornite in questo sito hanno carattere informativo generale e non intendono in alcun modo dare consigli medici. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poichè viene aggionato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d'autore lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nel guestbook. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Questo sito utilizza i cookies di profilazione. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information